Quinto Trofeo Barbagia

L'AICS di Rio, grazie all'iniziativa del suo Presidente, prof. Alfredo Apicella, ha partecipato, con una sua squadra brasiliana di Calcetto Femminile, ad un Torneo Internazionale, con compagini provenienti dall'Italia, Spagna e Brasile. La prima tappa si Ŕ svolta in Spagna, dove le atlete brasiliane hanno pareggiato, per 5 a 5, con una selezione regionale della Galizia. Quindi la comitiva si Ŕ trasferita in Sardegna per prendere parte al 5░ Trofeo Barbagia, nella cittadina di Olzai, in provincia di Nuoro. Al trofeo hanno partecipato, oltre a quattro squadre sarde (Attilia, di Nuoro; Olbia, Autosmeralda; Delfino F. di Cagliari e KÚrilos Sardegna - la squadra organizzatrice), una spagnola (F.S.F Galizia) e quella brasiliana (C.E.E Pacaembu di SŃo Paulo). Successivamente, le brasiliane sono tornate in Brasile dove hanno affrontato la KÚrilos, in due tornei che si sono svolti nello stato di Rio e a SŃo Paulo.

Il torneo, in Sardegna, si Ŕ concluso sabato 8 luglio, davanti a pi¨ di mille spettatori, con la vittoria, per il secondo anno consecutivo, della squadra galiziana che nella finale ha battuto l'Olbia per 5 a 1. Le brasiliane del Pacaembu si sono classificate al terzo posto, grazie alla vittoria per 10 a 6 sull'Attilia di Nuoro. Oltre al trofeo , vinto dalle spagnole, sono stati distribuiti molti altri premi: 

  1. la Coppa Fairplay Ŕ andata alla squadra dell'Attilia di Nuoro
  2. il titolo di capocannoniere Ŕ stato conquistato da Aline Pellegrino, del Pacaembu
  3. miglior calciatrice del torneo Ŕ stata giudicata Maria Bardanda, del F.S.F Galizia
  4. miglior portiere, "Minchi"Fernandez, sempre della Galizia
  5. miglior calciatrice italiana, Betty Secci, della Delfino di Cagliari
  6. miglior calciatrice sarda, Alessia Fadda, dell'Olbia
  7. miglior calciatrice straniera, Cristina Rodriguez, della Galizia
  8. miglior calciatrice Under 18, Fernanda Souza, del Pacaembu
  9. miss Trofeo Barbagia, Claudia Cuccu, dell'Olbia.

Un riconoscimento speciale Ŕ andato alla calciatrice bulgara Antonia Jordanova, della KÚrilos.