"Sono il premier del paese piu' europeo della Ue"

da Le Figaro del 30 gennaio 2002

Silvio Berlusconi«Spero di potere far firmare un secondo Trattato di Roma. Il primo, nel 1957, ha segnato la nascita dell'Europa. Spero di poter far nascere una nuova Europa alla fine del 2003».
Così si è espresso il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in una intervista al quotidiano francese 'Le Figaro', ribadendo il convinto europeismo del suo governo. «Sono il presidente del Consiglio di un paese che e' il piu' europeo di quelli dell'Europa, nel quale l'82% degli italiani ha votato per il Parlamento europeo nelle elezioni scorse. Sono il capo di un partito, Forza Italia, che appartiene in Europa alla grande famiglia della liberta' e della democrazia, e che ha la maggioranza relativa nel Parlamento europeo: il Ppe». Berlusconi ha sottolineato di essere favorevole all'allargamento dell'Ue e considera «un dovere aprire l'Europa ai paesi tenuti lontani negli ultimi cinquant'anni da due totalitarismi, nazismo e comunismo. Guardando piu' lontano, sono sicuro che un giorno l'Europa si aprira' anche alla Russia». In riferimento ai giudizi dati su di lui dalla stampa straniera, il premier ha dichiarato: «Quando leggo certe cose che sono esattamente il contrario di quello che penso e di quello che ho detto, proprio non mi ci ritrovo».