Maiolo: la grande felicità per il proscioglimento di Silvio Berlusconi non basta a superare lo sdegno per la lesione della democrazia avvenuta in questi anni

La onorevole Tiziana Maiolo“Il proscioglimento di Silvio Berlusconi dall’accusa di aver comprato una sentenza é l’ulteriore prova che la procura della Repubblica di Milano ha organizzato e condotto una campagna persecutoria a fini politici nei confronti del leader di Forza Italia e del Polo”. Lo afferma Tiziana Maiolo che si unisce ai commenti per la sentenza di proscioglimento di Silvio Berlusconi relativa al lodo Mondadori. “Di fronte a questa serie innumerevole di sentenze che respingono radicalmente la costruzione di teoremi compiuta dalla procura della repubblica di Milano - sottolinea la Maiolo- é sconcertante che la procura della Repubblica di Brescia non abbia voluto accertare e perseguire l’attentato al governo Berlusconi che é stato compiuto dai magistrati del pool di Milano. Ci chiediamo se esista ancora un giudice a Brescia. La felicità per questo proscioglimento di Silvio Berlusconi e degli altri imputati é grande, ma non basta a superare lo sdegno per la lesione della democrazia avvenuta in questi anni”. 19 giugno 2000