Il Rosso Paese di Bengodi

Edoardo Pacelli

Apprendiamo dal programma televisivo Studio Aperto, che soprattutto le amministrazioni rosse, stanno sviluppando una sfrontata politica di clientelismo per radicarsi sul territorio. “Due mesi fa, quando gli enti locali, regioni e comuni, si lamentavano per i tagli alla spesa pubblica, ci siamo resi conto che forse molti di quei denari erano investiti male” Lo afferma Belpietro, direttore de il Giornale di Milano.. Se Napoli spende un milione di euro per la formazione delle veline, Bologna risponde con sette milioni per formare nuovi musicisti. E se il sindaco di Firenze non può fare a meno di un consulente per la sua immagine, quello di Roma non si è fatto mancare un manager per gestire i barboni. Mentre le regioni e i comuni minacciano di eliminare scuola, bus e mense per far fronte ai tagli imposti dal governo, due quotidiani, Il Giornale e Libero, da giorni stanno trovando nei bilanci degli enti locali spese folli. Il Giornale ci fa sapere che vengono spesi soldi anche per studiare i cavalli da tiro! Questo succede nella Regione Umbria, mentre Libero ci segnala che la Milano - Dakar costa al Comune di Milano ben 200.000 euro. Ma sono soltanto gli ultimi di una lunga serie di sprechi. Forse, afferma Vittorio Feltri, quello più divertente che non trova spiegazioni, è che il governatore Bassolino della Campania, abbia preso in affitto un lussuoso appartamento a New York. Mentre il direttore del Giornale si dice molto colpito dal consulente per le sardine pagato 20.000 euro dalla Regione Emilia Romagna!!! Voci di spesa spesso inutili, certamente discutibili e a volte ridicole, insomma dopo affittopoli, questa è l´estate di sprecopoli e questi sprechi ci riguardano da vicino. Belpietro: “Il fatto è che questi sono soldi di tutti e quindi vanno fatti investimenti oculati”. Feltri: “Prima di andare a chiedere soldi al governo credo sarebbe opportuno spendere meglio i quattrini già a disposizione”.